Garantire i diritti delle consumatrici e dei consumatori

Intervento del 4 dicembre 2017 nell’ambito del preventivo 2018 della Confederazione

Sensibilizzare, informare e formare le consumatrici e i consumatori affinché possano effettuare scelte consapevoli e responsabili è un compito importante e imprescindibile, oggi giustamente assunto dall’ufficio federale del consumo e dalle organizzazioni delle consumatrici e dei consumatori. Garantire il diritto a un informazione neutra e consapevole rafforza i consumatori, ma anche l’economia stessa. Infatti, anche le aziende che si basano su principi di un consumo sostenibile e su criteri di qualità per i diversi prodotti ne escono rafforzate. Il diritto alla sicurezza dei prodotti, alla completa informazione, il diritto del consumatore di essere ascoltato e il diritto alla libera scelta sono principi fondamentali alla base della tutela dei consumatori.

L’articolo 97 della Costituzione federale prevede infatti che la Confederazione adotti misure per proteggere i consumatori. Questo compito si concretizza nella Legge sull’informazione dei consumatori, ma anche tramite il sostegno pubblico alle organizzazioni svizzere che svolgono questo compito.  Il contributo pubblico è molto contenuto se paragonato a numerosi altri paesi europei.  Le organizzazioni dei consumatori non ricevono aiuti dall’economia privata, in tal modo la loro indipendenza è garantita. Ecco quindi che le sovvenzioni federali basate sulla Legge per l’informazione dei consumatori costituiscono un importante contributo di base che tiene conto della crescente necessità di poter disporre di informazioni da fonti neutre.

Con i miei due emendamenti (complementari a quelli della collega Schneider Schüttel che riguardano specificatamente le sovvenzioni alle organizzazioni dei consumatori)  vi invito quindi a mantenere i mezzi finanziari a favore dell’’Ufficio federale del consumo e delle associazioni in difesa dei consumatori, al livello previsto dal Consiglio federale. L’ufficio federale del consumo è infatti il centro di competenza della Confederazione per le questioni relative ai consumatori e alle consumatrici. E tutela gli interessi collettivi sia dei consumatori che dell’economia. Concretamente l’ufficio non solo verifica le dichiarazioni di prodotti e pubblica notifiche di prodotti richiamati e informazioni concernenti la loro sicurezza, ma segue anche le modifiche della legislazione federale  che presentano un interesse diretto o indiretto per i consumatori e le consumatrici .

31 anni fa il popolo e i cantoni svizzeri approvarono l’articolo della Costituzione

federale per la protezione dei consumatori. Una disposizione che obbliga la Confederazione a prendere provvedimenti a tutela dei consumatori, rispettando nel contempo gli interessi generali dell’economia, affinché i consumatori possano poter decidere in piena conoscenza dei loro diritti.

Dare seguito a quanto deciso dalla maggioranza della commissione delle finanze riducendo i contributi all’ufficio federale del consumo e alle associazioni delle consumatrici e dei consumatori fino addirittura a giungere una progressiva abolizione dell’ufficio federale del consumo, non solo è anacronistico, in un momento in cui  i diritti delle consumatrici e dei consumatori vanno rafforzati,  ma è anche in contrasto con l’articolo costituzionale.

Vi invito quindi a votare i miei emendamenti A2020.0137 nell’ambito del preventivo 2018, nonché l’emendamento corrispondente per quanto riguarda il piano finanziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *