Un altro anno di impegno e lotte ci attende – newsletter

Ecco la newsletter che ho spedito recentemente ai miei sostenitori e alle mie sostenitrici:
Vuoi riceverla anche tu? Iscriviti spedendo il tuo indirizzo email qui

Il 2017 è stato un anno impegnativo per la sinistra a livello nazionale: abbiamo iniziato con slancio vincendo la naturalizzazione agevolata per gli stranieri di terza generazione e sconfiggendo la riforma sull’imposizione delle imprese III, che avrebbe causato perdite milionarie per lo stato. A fine estate ha invece prevalso il NO alla previdenza vecchiaia 2020, un progetto che mi stava particolarmente a cuore perché ritengo indispensabile garantire e rafforzare le rendite AVS. Un passo indispensabile per far sì che qualsiasi riforma pensionistica possa essere accettata. La politica è fatta di vittorie e sconfitte, e in tutti i casi l’impegno e la lotta devono continuare!

A novembre sono poi stata nominata prima vicepresidente del Consiglio nazionale, assumendo quindi probabilmente tra un anno la presidenza. Lo stesso giorno iniziava la sessione invernale, segnando così metà legislatura. Ho contribuito a vari progetti in questi ultimi due anni a Berna, ma ci sono ancora molti ambiti di cui vorrei occuparmi maggiormente. Scopri quali in questo video. Il 2017 è stato anche l’anno che ha rilanciato il movimento femminista in Svizzera e altrove. Nel 2018 dovremo consolidare e concretizzare una prospettiva femminista per donne* e uomini* sia all’interno del partito che nella società. Trovi qui alcuni documenti sul tema e qui l’attuale numero della rivista PS.ch dedicato al tema.  

Qualche settimana fa la rivista Bilanz ha pubblicato la sua annuale lista delle 300 persone più ricche residenti in Svizzera: i loro patrimoni sono aumentati di ben 60 miliardi nello scorso anno, che corrisponde a una crescita del 10%. Siamo giunti in Svizzera ad una situazione di estrema concentrazione di ricchezza, in cui l’1% possiede il 40% della ricchezza totale. Queste crescenti disuguaglianze vanno combattute, ridistribuendo la ricchezza nelle mani di tutte e tutti. Una proposta che appoggio in tal senso è l’iniziativa federale 99% lanciata qualche mese dalla Gioventù Socialista: essa chiede di tassare maggiormente i redditi da capitali, ossia tassi d’interessi e dividendi, soldi che solo una persona molto benestante riceve in grandi quantità, e usare le maggiori entrate per finanziare misure dello stato sociale. Riassumendo: l’1% più ricco paga di più e il 99% della popolazione ci guadagna. Puoi trovare qui maggiori informazioni e qui il formulario per firmarla. A livello cantonale è invece partita qualche giorno fa la raccolta firme per il referendum contro la parte fiscale della riforma fiscale e sociale approvata settimana scorsa dal Gran Consiglio. La proposta chiede di introdurre nuovi sgravi per la fascia più ricca della popolazione e per le grandi aziende, causando così minori entrate statali sul lungo termine e di conseguenza ulteriori misure di risparmio. In un cantone dove redditi e salari sono i più bassi della Svizzera e il precariato è in continuo aumento la redistribuzione della ricchezza assume un ruolo centrale. Invertiamo questa tendenza e diamo allo stato i mezzi finanziari per portare avanti utili misure sociali! Trovi qui il formulario e qui una mia riflessione a proposito.

Le crescenti disuguaglianze non sono un tema d’attualità solo da noi, ma in tutto il mondo. Sempre di più persone sono costrette a lasciare la loro patria e la loro famiglia per sfuggire a bombe, guerra ma anche alla miseria. Costrette a sopportare odio e discriminazioni, xenofobia e sfiducia nei loro confronti. È la responsabilità di ognuno di noi dare il proprio, anche piccolo, contributo per un mondo più solidale, un valore fondamentale che andrebbe difeso tutto l’anno e non solo a Natale. In questi giorni godiamoci questi momenti festivi circondati dai nostri cari, consapevoli della nostra fortuna e a gennaio riiniziamo a lottare: lo dobbiamo alle persone meno fortunate di noi. Buone feste!

Trovate molte più informazioni sulla mia attività politica sulla mia pagina web. Potete anche seguirmi sulla mia pagina facebook o twitter. Contattatemi pure, volentieri rispondo alle vostre domande o raccolgo le vostre idee.

Grazie per la vostra attenzione e il vostro sostegno!

Cari saluti e nuovamente buone feste,

Marina Carobbio Guscetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *