Sessione primaverile e giornata della donna – Newsletter

Sessione primaverile e giornata della donna – Newsletter

Buongiorno,

Trovate in questa newsletter informazioni sulla mia attività politica. Buona lettura!
 

 

Inizio sessione primaverile

Questi primi mesi del 2019 sono passati molto rapidamente. Nel mio ruolo di presidente del Consiglio nazionale, oltre a preparare i lavori del Consiglio e a mettere l’accento sui due temi del mio anno presidenziale (rafforzare la presenza delle donne in politica e promuovere un maggiore riconoscimento dell’italianità e più in generale delle minoranze linguistiche e culturali), ho avuto in queste settimane l’opportunità di partecipare ad incontri interessanti con numerosi associazioni ed enti in Ticino e nel resto della Svizzera, così come con rappresentanti di altri paesi. Mentre in diverse parti della Svizzera è ancora tempo di carnevale, domani inizia la sessione primaverile. Durante questa sessione discuteremo di diversi temi che toccano direttamente ampie fasce della popolazione e ai quali è importante prestare attenzione, come ad esempio la revisione dell’assicurazione invalidità che ha come scopo di favorire l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani assicurati.

Un sondaggio recente tra identificato tra le principali preoccupazioni della popolazione svizzera i costi sanitari e in particolare l’incidenza dei premi cassa malati. In proposito il mio partito ha lanciato la scorsa settimana un’iniziativa popolare per limitare i premi cassa malati al 10% del reddito disponibile, iniziativa alla cui elaborazione ho contribuito e della quale sono proponente. Il tema sanitario è affrontato dai partiti, ma anche alle camere federali che discuteranno in particolare di un adattamento delle franchigie. Puntualmente vi darò qualche informazione sui lavori del parlamento, mentre se siete interessati a sapere in dettaglio il programma delle camere federali potete trovarlo sul sito del parlamento, sul quale potete seguire anche i dibattiti in streaming.

Giornata delle donne

L’otto marzo, la giornata internazionale delle donne, è il momento per ricordare sia le conquiste sociali e politiche che abbiamo ottenuto noi donne negli ultimi decenni, ma anche tutti quei ambiti in cui resta ancora molto da fare per raggiungere l’effettiva parità.

Uno di questi ambiti è la scelta professionale, dove purtroppo ci sono ancora forti stereotipi che influenzano la decisione delle giovani persone. Proprio per questo motivo ho voluto organizzare un evento che sensibilizzi su questo tema, che si terrà il 7 marzo nella sala del Consiglio nazionale e durante il quale interverranno donne attive in ambiti diverse e di regioni linguistiche diverse. Trovate qui maggiori informazioni e la possibilità di iscrivervi.

Questa giornata si inserisce in una serie di eventi che sto portando avanti nel mio ruolo di presidente del Consiglio nazionale. In particolare, in stretta collaborazione con i servizi del parlamento, abbiamo lanciato la pagina web “donne politiche”. Una pagina  incoraggiare le donne a lanciarsi in politica e a seguire le orme delle pioniere che sono entrate sotto la Cupola di Palazzo federale nel 1971. Eccola qui.

Il giorno dopo si terrà invece una manifestazione con un corteo a Bellinzona, al quale spero di vedervi. Trovate qui la locandina con maggiori informazioni.  In Ticino, come nel resto della Svizzera, sono previsti numerosi momenti per sottolineare questa giornata, quale per esempio un flash mob a Lugano la mattina (ecco il link all’evento facebook a riguardo).

Negoziati accordo quadro

Come sicuramente avrete sentito, il Consiglio federale sta negoziando attivamente il cosiddetto accordo quadro con l’Unione europea, che dovrebbe garantire e rafforzare a lungo termine i rapporti bilaterali. Penso che questa sia la via giusta da percorrere, ma che sia fondamentale porre l’accento su due aspetti. Bisogna innanzitutto garantire la protezione dei salari e rafforzare le misure d’accompagnamento, necessarie soprattutto in Cantoni come il Ticino per proteggere dalle conseguenze negative della libera circolazione. Il secondo punto che mi sta particolarmente a cuore è il coinvolgimento della popolazione.
Come Parlamento stiamo seguendo i negoziati con grande interesse e, nell’ambito di una speciale consultazione “ad hoc” lanciata dal Consiglio federale, approfondendo alcuni aspetti in attesa del dibattito parlamentare.
Vi tengo aggiornati su questo tema importantissimo!

Trovate più informazioni sulla mia attività politica sulla mia pagina web. Potete anche seguirmi sulla mia pagina facebook, il mio profilo instagram o twitter. Contattatemi pure, volentieri rispondo alle vostre domande o raccolgo le vostre idee.

Grazie per la vostra attenzione e il vostro sostegno!

Marina Carobbio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *